STP SRL è una realtà imprenditoriale che si è consolidata nel corso di un trentennio di attività nel settore della costruzione di attrezzature da lavoro.
Nel 1971 dall'iniziativa di un volenteroso artigiano, nasce la carpenteria STP SRL di Giuseppe Di Ciuccio, una società individuale che si occupa esclusivamente della costruzione di Scale, Torri e Ponteggi.
Nel 1975 viene costituita, sempre per l’iniziativa dello stesso imprenditore, S.A. STP SRL “Sezione Antinfortunistica Sicurezza Tranquillità a Prevenzione” con lo scopo di commercializzare articoli antinfortunistici e scale in alluminio, legno, torri e ponteggi, parallelamente alla attività di costruzione della carpenteria.
Nel 1978 le due società si fondono e nasce STP SRL della cui gestione si occupa Giuseppe Di Ciuccio in qualità di Amministratore unico. La collocazione dell’Azienda all’interno del settore della costruzione delle scale, ponteggi e torri è da sempre l’elemento caratterizzante della sua scelta strategica: offrire al cliente un prodotto di qualità e sicuro nell’utilizzo, ottenibile solo con un’attenzione artigianale nella realizzazione. Tale orientamento ha permesso all’azienda di continuare a svolgere un ruolo da protagonista nel proprio settore caratterizzato da uno scenario competitivo sempre più complesso, pur di fronte alla crescita delle proprie dimensioni e a quelle dei concorrenti.

L’imporsi di nuovi stili di vita che comportano nuovi modelli di consumo, la rapida segmentazione dei mercati in funzione delle nuove tendenze, la politica di fusioni che i gruppi nazionali ed internazionali stanno attuando, continuano a prospettarsi come fattori di turbolenza davanti ai quali l’Azienda è i grado di reagire grazie alla sua flessibilità al cambiamento.
STP SRL ha accettato la sfida imposta dal mercato: è costantemente indirizzata a percorrere i mutamenti in atto, è una Azienda “condannata al miglioramento”, soprattutto di fronte agli adeguamenti previsti dalle normative europee UNI HD 1004 e UNI EN 131 in termini di costruzione di ponteggi e scale.
Per tener testa a questa sfida il management ha ben chiara la missione aziendale per i prossimi anni: “operare in funzione del cliente al fine di assicurare il miglior servizio sia in termini di qualità che di sicurezza, attraverso la duttilità al cambiamento che solo una consolidata organizzazione e una cultura aziendale è in grado di affrontare”. Sostenere la sfida al cambiamento ha significato, pertanto, l’avere individuato, quale fattore competitivo durevole, l’investimento in risorse umane e materiali sulle quali, da anni, si sta operando con impegno.